venerdì 24 marzo 2017

Uova di Pasqua.








Sarà che ho appena terminato di leggere "La sarta di Dachau", che mi è piaciuto ma mi ha inevitabilmente gettata nello sconforto per gli eventi di cui tratta, sarà che ho la laringite da una settimana, mettici pure che è morto il Mago Zurlì, che è stato un'icona della mia infanzia e che oggi  è proprio una  giornata piuttosto malinconica, fa freddo e piove (la pioggerellina di marzo, avete presente?...) insomma che mi è  venuta voglia di colore, di tanti colori combinati insieme, oserei dire un po' come capita e allora vai con le uova di Pasqua!
Si, non è proprio come a Natale, non è che si possa tenere la casa addobbata un mese o più, però qualche piccolo angolo che sappia di primavera ci sta e allora ho messo mano alle scatole dei nastri, qualche fiorellino e il mio cestino è pronto. Adesso rimango in attesa del sole...e della voce, che spero davvero si sbrighi a tornare ad essere quella di sempre, anche se ho il sospetto che in casa non ne siano particolarmente ansiosi...



domenica 5 marzo 2017

Voglia di primavera.



Alcuni giorni fa ho fatto una puntatina al mercato e non  ho resistito: erano tantissime, esposte a far bella mostra di sè con tutti i loro magnifici colori e se avessi dato retta all'istinto le avrei portate a casa tutte, ma ho avuto giudizio e ne ho prese solo alcune da trapiantare nella mia aiuoletta.
Fioriranno per poco tempo e poi sono anni che cerco, senza successo, di farle durare per più stagioni, ma non importa...quando vedo le primule realizzo che finalmente arriva la bella stagione!
Farà ancora freddo, ci saranno ancora giornate grige, ma non fa niente, quando si piantano le primule l'inverno se n'è davvero andato!


Del resto anche Pippo ha cominciato a godersi le prime ore di sole....
Allora a questo punto ho deciso di iniziare anche a produrre qualche addobbo primaverile, cominciando, anche se decisamente in anticipo (ma tanto il tempo vola, no?) proprio da un uovo di Pasqua.



Sì, forse sarebbe il caso di pensare anche alle pulizie di primavera, a riordinare un po' la casa, ma...magari un altro giorno!

lunedì 20 febbraio 2017

Pochette.



Avevo un po' di lana, di un azzurro che definirei color jeans, troppo spessa per una maglia, troppo poca per una delle mie innumerevoli coperte di ogni foggia e dimensione, per cui ho deciso di ricavarne delle pochette, così, tanto per provare.
Giusto per non farmi mancare niente una lavorata ai ferri...


...e una all'uncinetto.



Non potevo non abbellirle con due bottoni decisamente importanti e, già che c'ero, le ho anche foderate e munite di ganci per eventuale tracolla.




Ok, non saranno particolarmente capienti, ma in fondo si tratta di pochette e poi il divertimento sta nel realizzarle e vederle prendere forma poco a poco...

mercoledì 8 febbraio 2017

Sono ancora qui!

Ciao a tutti! 
Ebbene sì, senza che me ne rendessi conto è trascorso quasi un anno dall'ultimo aggiornamento al mio blog e francamente per un po' me ne sono quasi del tutto dimenticata. Vuoi che i social sono più immediati, più rapidi da seguire con i cellulari, vuoi che la sera, dopo una giornata intera davanti al computer, ho sempre un po' di rigetto, vuoi che non lo so bene nemmeno io perchè, sta di fatto che l'ho decisamente trascurato fino ad abbandonarlo quasi completamente.
Adesso però mi è presa la nostalgia, sono andata a riguardare i miei vecchi post e ho riscoperto il piacere di scrivere in maniera meno telegrafica di quanto avvenga su fb e simili e soprattutto di curiosare tra i lavori di chi coltiva le mie stesse passioni.
Si, perchè in tutto questo tempo non ho mai smesso di ricamare, cucire, lavorare ai ferri, all'uncinetto e quant'altro, ma andiamo per gradi.
In questi mesi, come potete vedere, Argo è cresciuto...


E' affettuoso e dolcissimo e noi siamo pazzi di lui.



Alex e Pippo...


...e poi è arrivato anche Romeo, assolutamente il più discolo di tutti, ma quanto è carino però!
E dopo l'aggiornamento sugli animali domestici, una rapida carrellata dei miei lavori dell'ultimo periodo.


Tricotin



Scaldamani e scaldacollo ai ferri


Bambolina con abito all'uncinetto





E infine l'atelier delle mie Barbie, che nell'ultimo periodo mi hanno intrigato tantissimo e hanno lasciato davvero spaziare alla grande la mia creatività.
Beh, che dire? Per questa sera può bastare, questa volta spero veramente di riuscire a mantenere il mio proposito di tornare a coltivare questo mio spazio come facevo un po' di tempo fa, compatibilmente con tutti gli intoppi che ultimamente si sono susseguiti davvero a raffica...
Buona notte!


sabato 5 marzo 2016

Passione riscoperta.

Credo che ognuna di noi da bambina abbia giocato con la Barbie, a me appassionava moltissimo, come del resto accadeva a quasi tutte le mie coetanee. Ultimamente sono stata colta da un raptus nostalgico e sono andata a recuperare le mie...ehm...in realtà possedevo un unico originale, le altre erano volgari imitazioni che costavano all'incirca un decimo, sapete com'è, nei primi anni '70 si faceva parecchio caso a queste cose, ma io le amavo tutte ugualmente.
Ho anche scoperto che il web è pieno di appassionate attempate come me e ci sono una marea di idee dalle quali prendere spunto per abiti e accessori che rinnovano decisamente le nostre bambole, così mi è preso il trip e non sono più stata capace di fermarmi.



Ovviamente questa è un'imitazione, ma questo suo nuovo abito lavorato all'uncinetto mi ha dato un sacco di soddisfazione. Ho addirittura creato una piccola acconciatura, perchè i capelli non erano proprio in buono stato, mi pare di ricordare che non lo fossero nemmeno ai tempi dell'acquisto.


La sua gemella, anche lei rinnovata nell'abito e negli accessori.


Questa in realtà è un orginale Mattel, ma è Skipper, la sorellina minore.


E infine lei, la mia prima e unica vera Barbie, in origine così, ovviamente da un'immagine del web e ora, decisamente più vissuta e restaurata nel suo nuovissimo abito da sera.



In realtà ques'ultimo abito non è opera mia, ma di mia mamma, che ha sempre confezionato i vestiti per le mie bambole quando ero bambina e ora, benchè piuttosto meravigliata dalla mia richiesta, è stata felicissima di assecondare ancora una volta questa mia passione.
Pare che quando si cade vittime di questa dipendenza si finisca in una spirale pericolosissima, dalla quale è molto difficile uscire, ma se devo dire tutta la verità al momento ci sto benissimo!

domenica 31 gennaio 2016

Primi lavori del nuovo anno.

Ciao, con la latitanza che purtroppo ormai mi contraddistingue vi mostro le prime cose che ho realizzato in questo inizio di 2016.


Per cominciare le prime due tappe del sal Dèlicates Miniatures organizzato da Marta, uno schema carinissimo che mi appassiona davvero tanto, visto che sto anche riuscendo a rispettare i tempi, cosa che ultimamente ha lasciato alquanto a desiderare.



Poi ho finalmente assemblato uno schema realizzato qualche mese fa, trasformandolo in un pinkeep dall'aria già decisamente primaverile.


Ho aggiunto un paio di scaldamani alla mia già nutrita collezione...


...e per finire ho confezionato una sorta di "cappottino" per la mia macchina fotografica, dal momento che la sua custodia originale è troppo ingombrante da portare in borsa, visto che la mia fa già concorrenza a quella di Mary Poppins.
Purtroppo da diversi mesi a questa parte non ho più la possibilità di accedere al blog durante il giorno e la sera, si sa, manca sempre il tempo e, quando finalmente avrei una mezz'oretta a disposizione, sono invariabilmente troppo stanca, mi impigrisco e mi dico "magari domani"...e poi passano le settimane, se non addirittura i mesi.
Pazienza, per il momento mi accontento e vi auguro una felice settimana!



giovedì 10 dicembre 2015

Addobbi natalizi.





Ancora una volta sono venuta meno ai miei propositi. Sì, perché ogni anno mi ripeto che basta, che ne ho già anche troppi, che tanto non saprei dove collocarli, ma poi non so resistere e devo assolutamente confezionare qualche nuovo addobbo di Natale, innanzitutto perché mi piacciono e poi mettiamo il caso che così, all'improvviso, Morena dovesse coinvolgermi nel suo mercatino natalizio, non posso mica farmi trovare impreparata, no?
Ecco allora che mi fiondo ad acquistare qualche palla di polistirolo e metto mano alle scatole di nastri e decori vari et voilà!











Non avevo mai sperimentato questa tecnica e devo dire che mi ha molto soddisfatta. 
Poi, tanto per mantenere fede alla tradizione, un piccolo assaggio di patchwork...




...e qualche novità all'uncinetto.



Alla fine c'è abbastanza materiale, io e Morena siamo pronte... e questo è stato il nostro mercatino dello scorso 8 dicembre!