domenica 25 novembre 2012

Cimelio di famiglia.











.


Non so bene quante cose sia in grado di contenere la casa di mia mamma, in particolare la sua cantina, ma in quel mitico pozzo di San Patrizio che è ho scovato questo residuo di una vecchissima coperta, lavorata ai ferri niente po' po' di meno che dalla sua bisnonna, il che vale a dire nella seconda metà dell'ottocento.
In effetti i suoi anni li dimostra tutti e questa volta perfino mia mamma era intenzionata a buttarla via, il che per lei è decisamente insolito, ma io proprio non me la sono sentita, anche se non credo di poterla utilizzare. Già ho dovuto fare un sacco di piccoli rammendi, perchè ci sono un sacco di punti che si lasciano andare, per cui non credo che potrebbere reggere all'usura e a troppi lavaggi, ma la lavorazione è talmente bella che ho voluto provarci comunque.
In realtà mi piacerebbe tenerla semplicemente appoggiata su un angolo del divano o del letto, ma  un vandalo come il mio Alex metterebbe fine immediatamente alla sua longevità.
Per il momento mi limito a conservarla, poi si vedrà, del resto è arrivata alla quinta generazione, non voglio certo essere io  ad eliminarla!

7 commenti:

Clara ha detto...

E' molto bella e sicuramente non va eliminata! Potresti provare ad applicarla, con molta pazienza, su una coperta scura, così che questa possa renderla più sostenuta e preservarla. Tra l'altro, su una coperta scura, si noterebbe meglio la lavorazione. Buona settimana.

bilibina ha detto...

Ciao Mariagrazia! Mi sembra che il consiglio di Clara sia una buona idea..io però manterrei il colore originale, tinta su tinta, forse si noterà meno ma mi sembra un intervento meno "invasivo" e più coerente stilisticamente..buona settimana!!
Carmen

Simo ha detto...

un capolavoro, davvero....
Un abbraccio carissima!

Mery ha detto...

Meravigliosa! Anche io ho un copriletto per un letto singolo lavorato nello stesso modo...dalla mia bis-nonna, mi piace tantissimo ma è estremamente delicato! Comunque mai sia al mondo buttare una cosa così, fai bene a conservarla.
Notte, notte
Mery

Antonella Giufra ha detto...

Ma è una meraviglia!!! Adoro questi "cimeli"....ed è assolutamente da tenere a vista per rimirarla!!! solo il pensiero di come l'abbiano ricamata e credo anche a luce di candela....mi ispira romanticismo!!!!
Bellissima bhè se proprio la devi buttare di do l'indirizzo del mio cassonetto!!! ;-)
un abbraccio Antonella

Federica Venturelli ha detto...

Se passi da me c'è un premietto per te!

Federica
http://micioabordo.blogspot.it

Villa-loredana ha detto...

Bellissimo cimelio, guai ad eliminarlo. Loredana.