lunedì 18 febbraio 2008

Angolo di paradiso.

Questa foto è stata scattata la scorsa estate sull'isola di Saona, nella Repubblica Dominicana, dove sono stata in vacanza.
Sto seriamente meditando di trasferirmici a fabbricare collanine da vendere ai turisti che, quando sbarcano in questo angolo di vero paradiso, dove sono ammesse solo escursioni diurne e non è assolutamente consentito il pernottamento, sono così euforici che sono felici di portarsi via ogni tipo di souvenir, come del resto io per prima ho fatto. Si, perchè in questo modo si ha l'impressione di accaparrarsi un po' di quella magia, di quella bellezza e soprattutto di quella tranquillità che, quando rientriamo dalle ferie, non sappiamo nemmeno più dove stia di casa.
Su questa picola isola caraibica non esistono alberghi, nè case, nè una qualsiasi traccia della nostra "civiltà" quotidiana. Esiste solo un chiosco che funge da bar, con annesso un grande gazebo adibito a ristorante, dove il cuoco locale ci ha cucinato degli squisiti spaghetti all'aragosta, accompagnati dal rum locale, la loro "vitamina", che bevuto lì non ti dà nemmeno alla testa. (Non tentare di riprovarci a casa, ti ubriaca in men che non si dica!)
E pensare che abbiamo il coraggio di ritenerci tanto in gamba rispetto a loro, che ballano e bevono rum giorno e notte...noi che siamo furbi lavoriamo!
Nel pomeriggio si ritorna al villaggio e, durante il viaggio in catamarano, mentre si balla, si canta e si continua a bere vitamina, guardo mio figlio in compagnia dei nuovi amici che si è fatto in questi ultimi giorni, mi appisolo con la testa sulla spalla di mio marito (forse ho bevuto davvero un po' troppo rum ? ...) e penso che questo è un momento dolcissimo, per il quale avrò sempre nostalgia, già a cominciare da stasera quando sarò a cena in uno dei ristoranti del villaggio, per non parlare delle giornate che mi troverò ad affrontare nel prossimo inverno, che in questo momento non so ancora quanto sarà difficile.

2 commenti:

sachertorte ha detto...

Concordo su tutto. Una sola domanda: con tutta la carne al fuoco che abbiamo messo in rete ultimamente, assicurati che al baretto abbiano l'ADSL!!!

zidora ha detto...

Sono arrivata qui guidata dalla nostra comune amica sachertorte... Hai impostato un bellissimo blog, complimenti! Mi piacerà passare a leggerti, ti linko nel mio blog, anche se è di splinder. :-)