domenica 26 febbraio 2012

Cimeli di famiglia.

Siamo passati da -20 a +20 gradi di temperatura, non ci si crede! Oggi è una giornata davvero primaverile, non so so potrà durare, ma intanto godiamocela, poi si vedrà.
Con l'arrivo delle prime belle giornate, soprattutto dopo un inverno così rigido, i miei buoni propositi riguardo ciò che vorrei fare in casa si moltiplicano: tinteggiatura, pulizie, azzardo perfino  qualche spostamento di mobili, con grande ansia di chi mi sta intorno. Poi non è che sia così brava a mettere in pratica il tutto, infatti ho cominciato in maniera decisamente "soft", riordinando i cassetti di un mobile in mansarda.
Sai che sforzo, si dirà, il che è vero, ma con l'occasione ho riesumato questi due pezzi da museo, ovvero due centrini ricamati niente meno che da mia mamma quando era bambina. 





La tela è molto consumata, non è che se ne possa fare chissà quale utilizzo, ma sicuramente li conservo con affetto, evidentemente il dna non mente...e per restare in tema di "reperti storici" mi piace l'idea di abbinare al tutto le tazze della mia bisnonna.


Il servizio ha più di cento anni, infatti mi sono rimaste solo tazze e  piattini senza altri accessori e oggi, vista l'atmosfera un po' nostalgica, le abbiamo usate per il caffè.
Vi auguro una buona settimana, possibilmente all'insegna del bel tempo!

8 commenti:

Clara ha detto...

Bel post.... profuma di tradizioni... e io adoro le tradizioni! Belli anche i "cimeli" di famiglia. Buona settimana, Clara.

Vans ha detto...

fantastiche queste tovagliette

MaryGi ha detto...

quanti ricordi questi bei ricami! anche la mia mamma ne aveva di quando bambina e ragazza ricamava (dalle suore, mi diceva)..aveva consegnato parecchie di queste bellezze ad una delle mie sorelle che purtroppo le ha usate come..."straccetti".. quando non si comprende la bellezza...

morena ha detto...

Ciao Mariagrazia, saranno anche un po' consumate le tele ma i ricami di tua madre fatti da bimba sono stupendi ed inoltre hanno un valore affettivo immenso. Grazie di cuore della visitina e dei complimenti per i miei fiori in blu.
Un'abbraccio.
Morena

Letizia ha detto...

Grazie sei molto gentile,con un blog che richiama l'antico egitto non potevi che essere un'amante dei gatti,io li adoro.Ho visto che ami il ricamo e non solo,abbiamo più di una cosa in comune.Grazie ancora,Letizia.

Marm ha detto...

Belle le tazzine della nonna che fanno il paio con quei deliziosi centrini, di una semplicità disarmante ma ricchi di amore e tenerezza. Come il tuo post. Buon fine settimana, Mariagrazia. Donatella

Gabry ha detto...

Meraviglioso! Hai degli oggetti molto preziosi della tua famiglia e fai bene ad esserne gelosa e conservarli con affetto.
Come ricordo dei miei nonni mi sono rimaste solo poche foto.
Un abbraccio Gabry

Annalisa ha detto...

Che bello recuperare cimeli del genere. Anch'io mi ritrovo con qualche pezzo residuo di vecchi servizi, so che non ne farò mai nulla ma no riesco a separarmene e continuo ad accumulare. A presto